LIBERTY GIROVAGANDO:IL BELLO DELL'EUROPA di Barbara Magni

Galleria fotografica Liberty/Art-Nouveau/Jugendstil: immagini di Barbara Magni architetto e Passoni Raffaele fotografo,colte visitando,soprattutto in moto,l'Europa

Home / LIBERTY GIROVAGANDO: IL BELLO DELL'EUROPA / SLOVENIA / TOLMIN_Javorca_Chiesa commemorativa Spirito Santo 9

La chiesetta, caratterizzata all'esterno da una forma rustica, viene proposta in quanto, all'interno, gli affreschi e le decorazioni sono stati realizzati in puro “Jugendstil” viennese. La chiesa di Javorca, commemorativa dei camerati caduti, fu progettata dall'architetto, pittore, regista e scenografo Remigius Geyling che fu combattente nella battaglia dell'Isonzo, insieme al sottotenente Géza Jablonsky che fece il “direttore dei lavori”. L'edificio, realizzato completamente in legno, fu costruito nel 1916 in otto mesi,nei pressi di Zatolmen in un ambito montano riparato dalle attività militari. La struttura lignea, che necessita di costante manutenzione, dopo il conflitto, si trovava in pessime consizioni così da imporre un pesante intervento nel 1934 a cura dell'Ufficio fortificazioni del Corpo d'Armata Italiano di Udine. Vennero fatti ulteriori interventi negli anni '70 e '80 ma quello di maggiore importanza è stato completato nel 2005, che ha restituito la chiesetta come la si vede oggi. L'interno si caratterizza per decorazioni ed epigrafi realizzate in stile della Secessione viennese. Le pareti, che nella parte alta sono caratterizzate da lunimose vetrate, sono caratterizzate da pannelli in legno su cui sono incisi a fuoco i nomi ed i reparti dei 2.564 caduti (tedeschi, sloveni, boemi, croati, bosniaci, ungheresi, galiziani, rumeni, sud tirolesi, oltre che molti musulmani) i cui resti sono sepolti a Tolmin ed in altri ossari. Ai lati dell'altare vi sono le immagini di due angeli che richiamano con evidenza lo stile di Gustav Klimt. Sulle pareti esterne sono raffigurati gli stemmi dei territori allora sotto l'impero Austro-Ungarico. Ancor oggi la chiesa è meta di pellegrinaggi ai caduti e di eventi sulla Prima Guerra Mondiale.

0 commento

Numero di pagine viste (miniature o immagini) : 106549
Consultazioni degli ultimi 10 minuti : 10
Numero di pagine consultate negli ultimi 60 minuti : 36
Numero di consultazioni ieri : 3
Numero di visitatori nelle ultime 24 ore : 5
Visitatori degli ultimi 60 minuti : 1
Visitatore(i) recente(i) : 1